Un’associazione nata su iniziativa dei genitori delle Rodari, ma aperta anche alle altre scuole modenesi, con l’obiettivo di sostenere e promuovere attività culturali, didattiche e ricreative rivolte agli alunni e alle loro famiglie. Si chiama “Vivere la scuola” e, in virtù delle sue finalità, l’associazione è rigorosamente apolitica e apartitica, così come dichiarato nel suo atto di costituzione. Impiega, dunque, gli utili realizzati in seguito alle attività di autofinanziamento organizzate dai genitori, o gli avanzi di gestione, per la realizzazione delle attività previste dallo statuto, cioè progetti rivolti alle scuole.